Autostima e ego: 7 differenze - I nostri pensieri

Autostima e ego: 7 differenze

È possibile che alcune persone credano ancora che l'autostima e l'ego siano sinonimi. Questo è qualcosa di totalmente comprensibile se prendiamo in considerazione il fatto che sin dalla tenera età ci viene insegnato a pensare agli altri piuttosto che a noi stessi. Anche nell'età adulta, prendersi cura di sé può essere descritto come egocentrismo ed egoismo.

Tuttavia, cosa succede quando confondiamo l'autostima con l'ego? Â Quando passiamo i bisogni degli altri prima delle nascite, quando cerchiamo l'approvazione esterna e ci sentiamo colpevoli quando vogliamo dire "V", ma dobbiamo dire "sì" per non passare per il gusto di farlo.

La principale conseguenza di questa confusione è la disconnessione con i nostri bisogni,Perché dimentichiamo di ascoltare noi stessi e, quindi, di valutare noi stessi come dovrebbe essere. Quindi vedremo qui 7 differenze tra l'autostima e l'ego.

1. L'ammirazione di se stessi

Una persona con un ego importante ha un'ammirazione eccessiva per se stessoTanto che sviluppa caratteristiche narcisistiche e osserva il mondo da una prospettiva tormentata Il problema principale di questo tipo di persone è che pensano di essere sono superiori agli altri, cioè considerano che sono perfetti e tutto ciò che fanno allo stesso modo.

Al contrario, Вuna persona con una grande autostima, sebbene l'autostima, lo fa sempre in una prospettiva realistica.È quindi consapevole sia delle sue virtù che dei suoi difetti, e non tenta di mimetizzarli per fingere di essere ciò che non è, al contrario, li accetta e se alcuni qualcosa che gli causa problemi o difficoltà, lei cerca di trovare una soluzione.

"Non è negativo ammirare se stessi, amare se stessi, dire se stessi di cose positive. Tuttavia, pensare in modo perfetto, sì. Tutte le persone hanno difetti e il fatto di riconoscerli ci aiuta a migliorarli, fingere di non averli non ci serve nulla.
suddividere

2. Preoccuparti di te stesso e degli altri

La differenza tra l'autostima e l'ego può essere chiaramente percepita in questo secondo puntoQualcuno con un ego si preoccuperà sempre per se stesso, ma mai per gli altriDeve essere al centro dell'attenzione, per attirare tutti gli occhi. E se non è così, se si sente ignorato, una delle sue reazioni è la colГЁre.

D'altra parte, una persona con una buona stima di sé si preoccupa per se stessa, ma anche per gli altri. Pertanto, a differenza di qualcuno che ha un ego, sa come ascoltare e non guardare non essere al centro dell'attenzioneUna persona con una buona autostima sa molto bene cos'è l'empatia e ha relazioni molto più gratificanti.

"Noi tagliamo e modelliamo i nostri capelli ma ci dimentichiamo quasi sempre di tagliare e modellare il nostro ego.В"
Albert Einstein
suddividere

3. Vedere oltre le nostre convinzioni

Quando trattiamo con Buna persona che possiede un ego, la prima cosa che percepiamo è che non è in grado di vedere oltre le proprie convinzioniSarà impossibile aspettare che li interrogino o li interroghino per il loro stesso interesse. Crede che la sua visione sia l'unica valida, che genera molti conflitti con gli altri.

Tuttavia, Вuna persona con una buona autostima è in grado di guardare oltre il suo punto di vista. Sa che la sua visione non è l'unica e capisce che gli altri possono avere prospettive diverse, e anche essere interessati a questo. Sapere come ascoltare, mettersi al posto di e per essere in grado di acquisire una nuova prospettiva di una data situazione rende queste relazioni con gli altri sane e gratificanti.

Come possiamo vedere, Вuna netta differenza tra l'autostima e l'ego è che la persona con l'ego non può mai essere in grado di simpatizzare o mettersi nei panni degli altri.Questo è il motivo per cui è necessario avere una forte e sana autostima. In effetti, una persona con un ego non ama se stesso o veramente rispetta se stesso. Copre e nasconde solo tutto ciò che non lo interessa. Ecco perché è così difficile per lui vedere oltre.

4.Difficoltà ad accettare i critici

Una persona con un ego non sopporterà ricevere una singola critica contro l'immagine esagerata ed esagerata che ha di se stessa. Per quanto abbia nascosto i suoi difetti sotto questa maschera di grandezza, qualsiasi segnale che possa portarli alla luce avrà la conseguenza di metterla sulla difensiva, arrabbiata e la farà incolpare degli altri. .

Al contrario, le persone Bchi gode di una sana autostima sarà in grado di riconoscere i propri difetti e ricevere critiche che li aiuteranno a migliorare.Non lo prenderanno come qualcosa di negativo, ma saranno persino in grado di apprezzarlo, naturalmente, purché si tratti di critiche costruttive.

"Siamo addolorati e rubiamo quando procediamo all'autocritica e accettiamo le critiche costruttive".

-Jorge Gonz'lez Moore-

5. In attesa di ricevere qualcosa indietro

Abbiamo visto che una persona con un ego pensa sempre a se stessa. Pertanto, se questa persona chiede aiuto agli altri o si avvicina mostrando interesse, è perché lei può trovare lì un vantaggio personale.Se non riesce a ottenere qualcosa di positivo da essa, la persona con un ego non parlerà agli altri.

Una persona con una sana autostima non lo fa perché non usa gli altri per raggiungere i propri obiettivi. Lei sa che grazie agli altri ha l'opportunità di crescere.Qualcuno con una buona stima di sé non fa mai cose per interesse.

"Le persone con una buona autostima sono generose e non pensano ai loro interessi nelle relazioni che hanno con gli altri."
suddividere

6. La gerarchia tra le persone

Un'altra grande differenza tra l'autostima e l'ego è quellachi ha un ego pensa di essere al di sopra degli altriPuò essere così o perché ritiene che sia superiore in forza, intelligenza o bellezza, tra le altre cose. Inoltre, crede che il mondo gira attorno a lui.

Una persona con una buona stima di sé, d'altra parte, sa che nessuno è migliore di un altro, solo che sono diversi.Di conseguenza, generalmente non fanno confronti.

"Non confrontare te stesso con nessuno, tieni la testa alta e ricorda: non sei né meglio né peggio, sei solo tu e che nessuno può metterlo in discussione."

-Anonyme-

7. Per dare dobbiamo prima donarci

L'ultima delle differenze tra l'autostima e l'ego di cui ci occuperemo qui riguarda questa convinzione di dover prima coprire i bisogni degli altri. Tuttavia, dobbiamo renderci conto che non possiamo dare quello che non abbiamo.

Quindi, quellichi ha un ego non può amare in modo sano o coprire i bisogni degli altri poiché non hanno coperto il loro in primo luogoEcco perché la loro vita è fatta di tentativi costanti di fingere, di nascondere, di credersi migliori …

Questo non succede con le persone che hanno una buona stima di sé. Si rispettano, si accettano, si stimano e si amano, possono avere relazioni molto gratificanti allo stesso tempo, non sono eruditi, imparano ciò di cui hanno bisogno e poi lo trasmettono ai bambini. altri.

Tutti, a volte, sono caduti nelle grinfie dell'ego. Identificarlo invece di negarlo e guardarlo in faccia ci permetterà di capire che questo potrebbe nascondere problemi di stima di se stessi.

Non ci riteniamo sufficientemente in forma ¿Cosa ci rende inseritivi? Â Perché vogliamo che gli altri ci prestino attenzione? ¿Pensaci. Nou non può avere allo stesso tempo ego e alta autostima.


L'autostima non è egocentrismo, arroganza o superiorità

Nel seguente articolo spiegheremo la differenza tra geocentrismo e autostima, in modo da non confondere questi due concetti. Ulteriori informazioni В "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: