7 segni di sofferenza emotiva irrisolta

7 segni di sofferenza emotiva irrisolta

Paffermare che situazioni difficili o che hanno generato grande sofferenza in noi, sono risolte da sole con il tempo è un errore. Non agire impulsivamente o pensare a qualcos'altro è spesso insufficiente. La sofferenza non sarà in grado di fermarsi del tutto se il problema o il trauma non verranno trattati e chiusi di nuovo, anche se il tempo potrebbe sbiadire leggermente.

Rimani permanentemente nel doloreo evitare di solito non sono buone soluzioni. Queste esperienze dolorose richiedono una digestione attiva. In altre parole, comprendili pienamente e influenza le conseguenze che lasceranno nelle nostre vite.

La vita si complicaspesso in caso di sofferenza emotiva irrisolta. Il cattivo carattere diventa cronico, il sistema immunitario si indebolisce e il mantenimento della concentrazione richiede un grande sforzo. Ti senti male ma non riusciamo a identificare la fonte di questo disagio. Questi sono segni che dobbiamo fare qualcosa con il nostro passato.

” Se non puoi cambiare una situazione che ti causa dolore, puoi sempre scegliere l'atteggiamento con cui affronti questa sofferenza.” 
-Viktor Frankl-

1. Difficoltà nella gestione della rabbia

Questo è uno dei segni più comuni di sofferenza emotiva irrisolta. La nostra vita filtra una specie di costante irritazione.Ci arrabbiamo per tutto. Controversie o conflitti con gli altridiventare frequente. Siamo di cattivo umore in ogni momento e nulla riesce a portarlo via.

È come se sentissimo una rabbia sottostante che non sta svanendo.Le nostre espressionidi rabbia diventano sproporzionati. Spesso esplodiamo di violenza. A volte proponiamo di cambiare, ma senza successo. Inoltre, trascorriamo le nostre giornate scusandoci, arrabbiandoci con noi stessi. Stiamo cercando ragioni per giustificare la nostra rabbia. Il dolore emotivo irrisolto può essere l'essenza del problema.

2. Instabilità nei rapporti sociali

Le nostre relazioni con gli altri a volte cambiano impercettibilmente. Altri sembrano improvvisamente noiosi, indegni di attenzione o addirittura intollerabili.Diventa difficile percepire il positivo in chi ci circonda. Tendiamo a quantificare i loro difetti.

A volte vogliamo uscire e uscire con qualcuno, ma ci dispiace solo prima di farlo, e andiamo a letto.Noi troviamouna scusa per non condividere nulla con quelli con cui eravamo abituati a farlo. D'altra parte, riteniamo che preferiamo la solitudine, ma senza sentirsi bene quando siamo soli.

3. negligenza personale

Una persona che ama se stesso, dà valore a se stesso e ai propri, si prende cura di se stessa e di ciò che possiede. Noi facciamo qui riferimento all'aspetto esteriore ma anche ai dettagli che compongono la routine. I pasti, ad esempio, possono diventare casuali.

Qualcosa di simile succede con il riposo. Dormiamo molto o troppo poco. Nole sue normali abitudini sembrano soffrire di una mancanza di controllo. Alcune persone iniziano a essere coinvolte in situazioni che comportano rischi fisici o pericolo per la loro integrità personale.

4. Disperazione, un segno di sofferenza emotiva irrisolta

La disperazione è la sensazione di avere una bussola che non funziona, che non indica il nord. Implica anche che nulla cambierà in futuro, l'idea che la situazione sia cattiva e che continuerà ad esserlo, qualunque cosa facciamo.Non vediamo l'ora e vediamo solo una ripetizione eterna della stessa cosa. Non abbiamo alcun interesse, nessun entusiasmo per quello che accadrà.

Questa sensazione di disperazione può essere sporadica o permanente.Può generare la sensazione che stiamo per perdere la testao per finire, se rimane a lungo. Arrivare a questo punto significa che abbiamo bisogno di aiuto.

5. pensieri ossessivi e compulsioni

La testa si riempie dipaure o apprensioni irragionevoli, improbabili in caso di sofferenza emotiva irrisolta. A volte diventa ossessivo. Ad esempio, iniziamo a credere che ci sarà un incendio in casa nostra. Iniziamo quindi a rivedere, giorno per giorno, ancora e ancora, le possibili origini o cause di questo incendio che solo noi immaginiamo.

Comportamento compulsivodi solito appare come un rimedio istantaneo – e di breve durata – per le ossessioni. Le compulsioni finiscono anche per rendere la persona prigioniera delle proprie ossessioni perché, anche se riesce a calmarle all'inizio, finisce, a lungo termine, alimentandole.

6. Stanchezza

Molte persone con dolore emotivo irrisolto sono invase da una sensazione di costante stanchezza. Quest'ultimo sperimenta se stesso sia fisicamente che mentalmente.È come se non ci fosse energia. Come se la liscia pendenza del vecchio si fosse trasformata in un muro di pietra.

Questa mancanza di vitalità si traduce anche in una vita più sedentaria. Queste personeandare a letto a guardare la TV o fare un pisolino non appena hanno tempo libero. Sentono di non avere abbastanza forza per fare altro che risparmiare energia per scalare muri che improvvisamente sono apparsi.

7. Mancanza di desiderio

La sofferenza dell'enciere può anche erodere il desiderio sessuale.Non solo l'interesse per fare sesso, ma anche l'interesse di accarezzare e di essere. Per sedurre ed essere sedotti.

L'assenza di desiderio fa quindi scomparire una fonte di piacere. Quello di un'attività sessuale, che una volta ha dato colore alla vita e ha anche rafforzato i legami all'interno della coppia. È quindi normale per la complicità con l'altro essere messo in pericolo dalla stessa minaccia … proprio quando la persona ha bisogno del maggior supporto.L'empatia diventa più difficile solo quando è più necessaria.

Tutte queste caratteristiche possono essere segni di sofferenza emotiva irrisolta. È nel nostro passato. A volte possiamo identificare la fonte di questo dolore, altre volte no.Siamo in entrambi i casi in una situazione che richiede un aiuto professionale. Sarai sorpreso da tutto l'aiuto che un professionista può darti.


La sofferenza esiste, ma lei non controllerà più la mia vita

Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: