7 frasi di José Ingenieros sulla mediocrità

7 frasi di José Ingenieros sulla mediocrità

Molte frasi di José Inginieros sulla mediocrità provengono dal suo famoso lavoro intitolato L'uomo mediocre, dove questo pensatore argentino permette di riflettere un grande trattato etico che stimola ancora le coscienze nonostante gli anni trascorsi dalla sua pubblicazione.

José Ingenieros fu uno dei più importanti intellettuali argentini del 20esimo secolo. Era anche uno dei più versatili; era un medico, psichiatra, psicologo, criminologo, filosofo e farmacista.

Questo grande intellettuale era quello che si potrebbe definire un vero umanista. Le frasi di José Ingenierios sulla mediocrità suggeriscono la sua sete di perfezione nell'essere umano. Scopri nel seguito di questo articolo le sue affermazioni più interessanti.

"A volte, osiamo considerare i nostri appetiti come i nostri ideali, come se l'urgenza delle soddisfazioni immediate potesse essere confusa con la sete di infinite perfezioni, gli appetiti sono esauriti, gli ideali mai."

-José Ingenieros-

L'imitazione nelle frasi di José Ingenieros

La maggior parte delle frasi di José Ingenieros si riferiscono all'imitazione, che considera una delle caratteristiche principali della mediocrità. Lo sottolinea "La persona mediocre aspira ad essere confusa tra le persone intorno a lui, la persona originale tende a differenziarsi dagli altri, mentre si cerca di pensare al posto degli altri, l'altra aspira a ciò che tutti pensano come lei ".

Ingenieros parla di imitazione come di un gesto che esprime la rinuncia all'essere se stessi, al pensare per se stessi. Sottolinea che dietro questo tentativo di essere come gli altri c'è la paura di riaffermare se stessi e anche l'incapacità di creare. A questo proposito, afferma: "La funzione capitale dell'uomo mediocre è la pazienza imitativa, quella dell'uomo superiore è l'immaginazione creativa".

Fanatismo e fede

Sebbene José Ingenieros fosse un intellettuale molto legato alla scienza, nella sua esplorazione del mondo, era anche motivato da preoccupazioni religiose. In effetti, alcuni dei suoi scritti sono stati dedicati all'occultismo e alla teosofia. Ha sempre cercato di riconciliare il suo background scientifico con le credenze religiose.

In precedenza, la maggior parte delle frasi di José Ingenieros erano dedicate a eventi religiosi. Uno di loro dice: "La mancanza di credenze solidamente cementate rende la persona mediocre una persona fanatica. La fiducia è confermata dallo scontro con opinioni contrarie". In questa affermazione, vediamo chiaramente la convivenza di uno spirito tanto razionale quanto pieno di fede.

Deglutire senza masticare e digerire

La stragrande maggioranza delle frasi di José Ingenieros sono dedicate all'esaltazione dell'intelletto, dell'originalità e della capacità di pensare in modo indipendente. Questa affermazione è molto rappresentativa del suo pensiero: "Deglutiamo senza digerire, nemmeno con l'indigestione mentale: non sappiamo che l'uomo non vive di ciò che inghiotte, ma di ciò che assimila".

Questa è una chiamata a non "deglutire" o "deglutire", ma ad analizzare e valutare i contenuti intellettuali che ci arrivano. Questa affermazione, così come molti altri formulati in L'uomo mediocre, è certamente caricato con durezza. Questo pensatore è caratterizzato dal suo bisturi appuntito; usa deliberatamente un linguaggio che cerca, oltre alla denuncia, la sfida e, di conseguenza, il cambiamento.

La calma

In diverse parti del suo lavoro, José Ingenieros esalta il dinamismo, la passione e la vitalità. Egli ritiene che queste caratteristiche siano peculiari agli esseri senzienti e che non possano rimanere indifferenti a tutto ciò che li circonda.

In questa frase, ad esempio, dice: "L'uomo dal carattere raffinato è in grado di fare onde sublimi, come l'oceano, con temperamenti domestici, tutto sembra calmo in superficie." Qui elogia passione e sensibilità. Ovviamente, per Ingenieros, la mediocrità porta all'incapacità di reagire.

Adattamento e routine

Per quanto riguarda la routine, questo è ciò che dice José Ingenieros: "La routine è uno scheletro fossile di cui parti sono resistenti a secoli di peso Non è la figlia di esperienza. Si tratta di una caricatura Il primo è feconda e genera verità. Un altro uccisioni recenti sterili ". Quindi considera che ciò che è routine è il rifiuto dell'esperienza. Quest'ultimo richiede consapevolezza, il che non è il caso della routine. In un modo o nell'altro, la routine paralizza il pensiero secondo il suo apprezzamento.

Ingenieros lancia diverse critiche contro le diverse forme di adattamento, specialmente quelle che suppongono l'abnegazione e una rinuncia al pensiero appropriato per compiacere un gruppo. Tuttavia, fa anche una dichiarazione che è saggia e liberatoria. Egli riferisce: "Il diverso adattamento di ciascun individuo al suo ambiente dipende dall'equilibrio tra ciò che imita e ciò che inventa".

Abbiamo presentato qui solo alcune delle meravigliose parole di José Ingenieros sulla mediocrità. Leggere i propri testi significa affrontare tutte quelle parti di noi stessi in cui domina la paura. Il suo lavoro, in generale, è una chiamata ad essere, per riaffermare noi stessi e cercare l'originalità e la perfezione al di là di ogni altro obiettivo.

4 modi per combattere la mediocrità

Se sei determinato, trova un modo per combattere la mediocrità, tra i vari consigli che ti daremo nel seguente articolo. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: