5 miti sulla sessualità senior

5 miti sulla sessualità senior

Molti considerano la sessualità nella vecchiaia come un argomento tabù. Non è facilmente evocato a causa della vergogna e della paura, o semplicemente a causa dell'ignoranza. Viviamo in una società in cui si trasmette l'idea delle virtù dell'eterna giovinezza e in cui la sessualità appare legata solo alla gioventù.

Invecchiare non significa perdere alcun interesse improvviso nel sesso. È normale che se c'è una buona salute, le persone rimangono sessualmente attive per tutta la vita. Pertanto, ancora una volta, godersi la buona salute è la chiave per godersi la sessualità per tutta la vita.

Intorno alla sessualità nella vecchiaia, si può vedere un muro pieno di stereotipi. Il pregiudizio e l'emarginazione sono costruiti attorno al sesso negli anziani. Questo tabù porta la persona anziana a smettere di parlare di sessualità. Ciò porta in molti casi, a non condividere con nessuno e, infine, ad abbandonare la pratica della sessualità.

Per godere della sessualità sana tra gli anziani, è necessario conoscere i cambiamenti che si verificano nel corpo nel tempo e quale sarà l'influenza di questi sul campo di cui ci stiamo occupando oggi. Comprendere questi cambiamenti comporta la generazione di un progetto vitale in cui il benessere non è limitato dalla perdita di abilità fisiche.

In questo senso, bisogna essere consapevoli dei cambiamenti fisici associati all'età. È anche necessario affrontare tutti i miti che circondano il piacere. Quindi questi miti possono provocare il rifiuto della sessualità.

Gli esperti concordano sul fatto che l'organo più importante della sessualità è il cervello. Qualsiasi paura o insicurezza può diventare il più grande ostacolo quando si tratta di mantenere relazioni intime. La paura principale degli uomini non è generalmente quella di avere un'erezione o di non mantenerla. D'altra parte, le donne tendono ad avere più paura della propria presenza fisica, cioè a non sentirsi erotiche o sensuali. È vero che l'età è legata a certi cambiamenti inesorabili. Ma è proprio per questo motivo che dobbiamo assumerli in modo naturale.

Gli ultimi studi in gerontologia parlano dell'importanza di evolvere di fronte a false credenze sulla sessualità. Questi miti e l'educazione ricevuta ci portano a considerare gli adulti più anziani come esseri senza sesso.

L'uomo ha un bisogno sessuale maggiore delle donne

Uno dei miti più comuni sulla sessualità senior è la convinzione che gli uomini abbiano un maggiore bisogno sessuale. Tuttavia, il desiderio sessuale non ha nulla a che fare con il genere. Uomini e donne mostrano bisogni sessuali a qualsiasi età e, naturalmente, anche alla maturità.

L'invecchiamento e il sesso, ad eccezione dei casi estremi di patologia, sono buoni compagni di viaggio. Tuttavia, non si tratta di fingere di avere una vita sessuale come durante i giovani anni. Ma per bilanciare gli sforzi, intensificare la relazione di affetto con la coppia e mantenere la capacità di godere.

La sessualità è per i giovani e non per i vecchi

Non è vero che dopo una certa età, l'interesse per il sesso si perde gradualmente. L'attività sessuale rimane generalmente stabile e soddisfacente per coloro che hanno una storia sessuale positiva.

L'abilità sessuale nel tempo è condizionata da fattori come la salute fisica e mentale. L'esistenza di un partner attivo aiuta anche a mantenere una certa sessualità. Devi sapere che l'assenza di sessualità non è una conseguenza dell'età.

La pratica del sesso negli anziani è dannosa per la salute

La realtà di questa affermazione sulla sessualità senior è molto diversa: la pratica sessuale li aiuta a sentirsi meglio e non smette di essere eccellente per la loro salute fisica e mentale. La sensazione di autostima e felicità fa sì che le persone anziane vedano aumentare la propria autostima. Anche il legame emotivo nella coppia è rafforzato.

Ci sono benefici associati al piacere, come sentirsi felici, eliminare il dolore, regolare l'insonnia e la depressione, promuovere l'attivazione del sistema immunitario e migliorare il clima delle relazioni interpersonali che gli anziani possono continuare a godere.

Le persone anziane non hanno bisogno di un partner

L'amore non ha età, che è normale, è che l'amore cambia nel corso degli anni. Nei giovani, può essere più appassionato, mentre col passare del tempo può diventare un sentimento più maturo e sereno, in cui altri argomenti come affari e assistenza hanno la priorità. Quindi, una connessione emotiva viene creata dalla capacità di condividere quella complicità che porta l'altro a sentirsi sicuro e desiderato.

Gli impulsi sessuali si esauriscono con l'età

L'invecchiamento della persona non porta alla morte del desiderio o alla cessazione dell'attività sessuale. In effetti, è vero che il corpo cambia e la risposta sessuale tende ad essere più lenta, ma il piacere è lo stesso se viene prodotto lo stimolo buono.

Il sesso è favoloso a qualsiasi età e una buona vita sessuale offre autostima e piacere. In questo senso, in molti casi, non esiste una ragione oggettiva per rinunciare a una fonte enorme di benessere, come il godimento della sessualità, nel corso degli anni. Sfortunatamente, è un argomento tabù nella società e persino nelle stesse consultazioni.

"Una bella vecchiaia è di solito la ricompensa di una bella vita."

-Pythagore-

Saggezza ancestrale: la donna sciamana nei cartoni animati

Saggezza e sciamanesimo sono profondamente connessi. Gli sciamani sono collegati alla natura e allo spirito di tutte le cose. Altro … "
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: