5 chiavi per l'emancipazione emotiva

5 chiavi per l'emancipazione emotiva

La famosa aviatore Amelia Earhart ha detto che "il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei loro sogni". Ti consideri una persona che può dare di più? Se è così, ti interesseranno sicuramente le principali chiavi dell'emancipazione emotiva.

Evocando l'emancipazione emotiva, ci riferiamo al processo come parte della conoscenza personale. Attraverso quest'ultimo, aumenterai la tua capacità di influenzare, vale a dire la tua capacità di creare la tua vera realtà raggiungendo uno stato emotivo ottimale.

Chiavi per l'emancipazione emotiva

Sentire uno stato emotivo ottimale richiede di essere in grado di farlo godere di una solida fiducia basata su una sana autostima. Se senti questo potere personale, conosci i tuoi valori, la tua vera personalità e sai di non avere nulla da dimostrare a nessuno.

Quando una persona gode di un'emancipazione emotiva ottimale, sa di avere tra le mani una gamma infinita di possibilità. Stabilisce semplicemente relazioni peer-to-peer potendo marcare i limiti di considerazione e rispetto tra ciascuno.

Se hai un potere personale e ne fai buon uso, ti guiderà metodicamente. Quando devi prendere delle decisioni, la tua intuizione sarà migliore e orientata alla sperimentazione. Sarai meno facilmente influenzato e sarai in grado di respirare ai margini dello spirito collettivo che sembra avere così tanta forza quando ci sentiamo deboli.

In questo modo, agirai secondo i tuoi valori. Le tue emozioni avranno presenza e le tue paure saranno attenuate. Avrai il controllo sulle tue reazioni e sul tuo stato morale. Raggiungere questo punto e rimanere lì non è facile, ecco perché ti forniamo queste chiavi.

"Per gestire, devi usare la tua testa, per gestire gli altri, devi usare il cuore."

-Eleanor Roosevelt-

Sii consapevole del tuo potere

Iniziamo con una valutazione oggettiva del raggio d'azione su cui possiamo contare. Ad esempio, sarà più facile capire e gestire le emozioni quando sono molto intense.

Per raggiungere questo punto, è meglio mettere da parte i pensieri del tipo "Io sono così", "È la legge della vita" o "Sono nato così". Abbiamo tutti il ​​potere di cambiare e migliorare cose se è davvero ciò che vogliamo. È senza dubbio il nostro primo e principale potere.

Trova l'equilibrio

La seguente chiave logica per favorire l'emancipazione emotiva deriva da quella precedente e richiede trova l'equilibrio emotivamente.

Proviamo a identificare, e quindi a respingere, le attitudini, le reazioni e i pensieri che ci tengono lontani dalle persone che amiamo. Per questo, è necessario gestire il complesso equilibrio che ci consente di essere flessibili come agiamo Non cerchiamo la fragilità, ma piuttosto la saggezza che ci aiuterà continuamente, basata su sfumature grigie invece di identificare tutto come bianco o nero (ragionamento polarizzato).

Rileva le opportunità di miglioramento

Come se fosse un'analisi SWOT emozionale, dobbiamo identificare le opportunità di miglioramento per conoscerci meglio come individui. Pensiamo a ciò che ci piace e ciò che non ci piace. Quindi, saremo in grado di agire in situazioni che ci fanno sentire bene e possono intervenire quando non ci soddisfano.

Per raggiungere questa chiave, il meglio è ancoraanalizzare le nostre reazioni a situazioni specifiche. Vale la pena investire tempo pensando ai nostri atteggiamenti per sapere cosa ci trattiene e cosa, al contrario, ci consente di andare avanti.

Agire

Ora che abbiamo analizzato le diverse opportunità di miglioramento, arriva il momento di agire. Tutto ciò che può essere migliorato per emancipare emotivamente deve essere sfruttato. In tal modo, raggiungeremo gli obiettivi proposti per raggiungere lo stato ottimale.

Valuta e correggi

Una volta messe in pratica le opportunità di miglioramento, proviamo a rispondere a una domanda. Stiamo facendo le cose bene? Se la risposta è sì, significa che stiamo andando nel modo giusto. Se la risposta è negativa, alcune correzioni dovranno essere apportate utilizzando metodi appropriati per raggiungere gli obiettivi proposti.

Possiamo osservare il fatto che l'emancipazione emotiva non è un percorso semplice. Queste chiavi possono aiutarti ma devi metterle in pratica personalmente.Per questo, devi offrire il meglio di te stesso per essere in grado di sfruttare le opportunità che si presentano per valutare e avanzare senza pressione, senza pause e alla ricerca del tuo ego ottimale.

"Nella vita, non c'è niente da temere, devi solo capire."

-Marie Curie-

7 Tecniche di gestione emozionale

Le tecniche di gestione emotiva ci forniscono meccanismi adeguati per incanalare le tensioni, le pressioni e lo stress quotidiani. Saperne di più
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: